kindle
iOS Kindle: leggere documenti personali.
A. Lenzi e C. Capriati  su universal-access,dal  04\05\2013, h. 01.31.

Dopo aver letto in lista che, finalmente, l'app Kindle e' divenuta
accessibile, mi son messo a provarla e scoprirne i lati piu' simpatici e,
per me, ancora inesplorati.
Sapevo che con i lettori Kindle si potevano leggere anche altri tipi di
documenti rispetto ai soli libri acquistati, ed in questo, anche l'app per
dispositivi Apple non fa eccezione!
Con la stessa fluidita' e semplicita' dei libri targati Amazon, allo stesso
modo, con l'app Kindle, si possono leggere i piu' disparati tipi di
documenti, come ad esempio, .TXT, .DOC, .RTF, con un distinguo a noi
necessario .PDF e cosi' via. Da questi formati e' escluso l'Epub, non so
perche', ma lo posso immaginare!
La cosa bella e' proprio la semplicita' per effettuare questa operazione,
infatti, per trasferire all'applicazione i nostri documenti da leggere basta
inviare una mail!
Sappiate che ognuno di noi ha uno spazio di 5 giga per immagazzinare i
propri documenti personali che potranno essere scaricati anche da
dispositivi diversi facenti capo allo stesso account Amazon. Tali documenti,
attraverso una procedura a noi assolutamente trasparente, verranno
convertiti in formato Kindle e resi accessibili per la lettura direttamente
sui nostri dispositivi.
Ma come fare ad ottenere tutto questo? Molto semplice, se avete voglia,
seguitemi e vi spieghero' passo passo come fare.

La mail per inviare i documenti.

Per prima cosa, dovete sapere che ad ognuno di noi, dopo la registrazione
dell'account Kindle, e' stata assegnato un indirizzo mail particolare, che
identifica univocamente il Kindle installato sul dispositivo. Detto questo,
se abbiamo registrato due Kindle, uno su iPhone ed uno su iPad, ad ognuno di
essi verra' attribuito un indirizzo univoco che fara' capo unicamente a quel
dispositivo.
Per poter inviare documenti, e' chiaramente necessario conoscere tale
indirizzo e per farlo, basta aprire l'app Kindle, andare in impostazioni e
da li, potrete conoscere l'indirizzo email di riferimento che avra' come
suffisso @kindle.com. Fatto? Bene, adesso andiamo avanti con gli step
successivi!

Questi si difendono dallo spam!

Ebbene si, anche quelli di Amazon mettono in campo una forma di protezione,
per evitare che una volta conosciuta la vostra casella Kindle, essa venga
inesorabilmente inondata dallo spam. Per questo, non tutti possono inviare
documenti alla vostra casella, ma potranno farlo solamente un gruppo di
indirizzi sicuri che voi stessi avrete definito nelle impostazioni del
vostro account. E' chiaro che prima di andare avanti, dovrete configurare
questi indirizzi, altrimenti, no indirizzo, no party! Ma come fare ad
indicare quali indirizzi sono sicuri?
Semplice, per prima cosa, andate su www.kindle.it e cliccate su Il mio
Kindle. Dopo aver immesso le proprie credenziali, andate nelle impostazioni
documenti personali dove avrete la possibilita' di aggiungere gli indirizzi
sicuri dai quali ricevere documenti sul vostro Kindle. Si possono inserire
anche tipo gruppi, ad esempio indicando solamente chiocciola qualche cosa,
ma sinceramente, io non lo farei.
Nota: La prima volta che ho inviato un documento, non ho inserito nessun
indirizzo, d'altra parte non avevo ancora studiato approfonditamente il
programma, ed il documento mi e' giunto regolarmente sul dispositivo. Forse
perche' ho utilizzato come mittente l'indirizzo di posta con il quale sono
iscritto ad Amazon? Come si dice, sperimentate gente, sperimentate!
Bene, adesso conosciamo la mail del nostro Kindle, abbiamo una lista di
mittenti sicuri dai quali inviare i documenti, non resta che partire con gli
invii!

Inviare un documento al nostro Kindle.

Per inviare un documento al nostro dispositivo, e' sufficiente inviare una
mail da uno dei mittenti sicuri inseriti in precedenza, utilizzando come
destinatario l'indirizzo @kindle.com, che avrete recuperato dalle
impostazioni del vostro apparecchio.
Per inviarlo, naturalmente, dovrete allegarlo al messaggio anche zippato, in
quest'ultimo caso pensera' il serverone di Amazon a decomprimerlo e
convertirlo in formato Kindle.
Se avete piu' di un dispositivo, utilizzate l'indirizzo preciso, altrimenti
arrivera' da un'altra parte! In ogni caso, niente paura, da ciascun
dispositivo, accedendo alla sezione claud, potrete visualizzare tutti i
documenti caricati e con un doppio tap scaricarli sul dispositivo senza
doverli inviare nuovamente.
I documenti resteranno sulla vostra nuvoletta fin quando lo vorrete voi,
potete eventualmente rimuoverli accedendo al solito sito www.kindle.it nella
sezione Il mio Kindle. Come detto in precedenza, ricordate che avete
solamente, si fa per dire, 5 giga di spazio per tenerli on line! Chiaramente
questo spazio e' solo per i documenti, gli eventuali libri acquistati, come
su icloud di Apple, non fanno massa.
Fatto tutto questo, avrete i vostri documentini sul dispositivo pronti per
essere letti!
Detto questo, abbiate ancora un attimo di pazienza, verra' trattato subito
dopo lo strano caso dei PDF che, vista l'importanza di tali files, vale la
pena di essere letto.

I PDF, croce e delizia di ogni lettore.

Ebbene si, come sempre, anche in questo caso, i PDF dovevano rompere i
beeeppppppp!!!! Si, perche', se si ha intenzione di leggersi un PDF in santa
pace sul nostro Kindle, occorre sapere che, se inviato semplicemente come
allegato, appena aperto, la simpaticissima Silvia ci dira' che tale
contenuto non puo' essere utilizzato con Voiceover. Certo che questi hanno
fatto proprio le cosine perbene! Ma perche' tutto questo?
Per trattare nativamente i PDF, il Kindle utilizza un proprio lettore
interno che, a quanto abbiamo capito, non e' compatibile con Voiceover e
quindi, occorre fare in modo che tali files vengano convertiti in formato
Kindle per poter essere letti senza nessun lettore aggiuntivo, scusate per
il gioco di parole, rendendoli cosi' uguali a tutti gli altri documenti e di
conseguenza, leggibili anche con Voiceover.
Per fare tutto questo, quando vorrete inviare un PDF al vostro Kindle, basta
inserire nell'oggetto della mail la parola "convert", senza le virgolette,
ed in questo modo, il documento verra' convertito prima di essere trasferito
al vostro apparecchio.
Bene, ora e' veramente tutto, sperando di essere stato chiaro cosa posso
ancora dire? Ah, si, buona lettura!
Claudio Capriati:
per segnalare che con jaws 14 ie9 win 7 32bit non si riesce a gestire
l'aggiunta di indirizzi email autorizzati, mentre la cancellazione 
ok.
infatti si apre un'area nella stessa pagina, credo un frame, che jaws
non intercetta. Per l'operazione usare nvda.
per il resto pienamente accessibile con il setup di cui sopra.
Arturo Tomaselli:

l'applicazione per windows invece  gestibile di per s, puoi registrarti,
accedi alle opzioni, giri tutti i menu, puoi scorere tutti i titoli della
tua libreria, ma poi i libri non si leggono.

Alessio Lenzi:
A completamento di quanto hai scritto, anche se conta poco, questa
situazione dal punto di vista windows e' solamente per l'Italia.
In fatti, esisterebbe una versione del software Kindle per windows
completamente accessibile, tutta la parte gestionale funziona attraverso
uno screen reader, mentre la lettura dei libri viene fatta attraverso un
TTS incorporato nell'applicazione. La cosa bella, sarebbe che il TTS,
trattandosi di utilizzo assistivo, non viene disabilitato in presenza di
divieti da parte dell'editore, come invece potrebbe accadere con i
dispositivi hardware Kindle.
Peccato che essendo disponibile solo per i paesi anglosassoni, non puo'
essere scaricata dall'Italia!
Chi sa se un giorno sara' disponibile pure da noi!
Torna all'indice