mipiace
Sappiamo tutto di te con un semplice "mi piace"
Art. commentato da A. Ferrazza su nicofranca-news, 29\03\2013, h. 15.49.

Siamo sempre piu' spiati!
Le nostre traccie in rete sono sempre lý.

A predire le caratteristiche intime della personalitÓ di una persona da ci˛ che sembrano innocue 
tracce digitali, in questo caso i Mi Piace di Facebook. Lo studio mette a fuoco alcune domande 
importanti sulla privacy digitale.

Uno studio pubblicato su PNAS mostra come possano essere sorprendentemente accurate le previsioni 
riguardanti la razza, l'etÓ, l'intelligenza, l'orientamento sessuale, l'uso di droghe e le opinioni 
politiche basandosi semplicemente sull'analisi automatizzata dei Mi Piace di Facebook: dati che 
sono pubblicamente disponibili.

I ricercatori dello Psychometrics Centre di Cambridge, in collaborazione con Microsoft Research, 
hanno analizzato i dati provenienti da oltre 58.000 utenti Facebook statunitensi volontari che 
hanno fornito ai ricercatori i loro dati demografici e psicometrici.

I ricercatori hanno creato modelli statistici in grado di predire specifici aspetti della 
personalitÓ. I modelli hanno un'accuratezza dell'88% nel determinare l'orientamento sessuale di un 
uomo, l'82% nel determinare se una persona Ŕ di religione Cristiana o Musulmana, del 65% nel capire 
in che tipo di relazione Ŕ una persona e del 73% nel capire se questa persona fa uso di 
stupefacenti. ╚ stato addirittura possibile capire - con un'accuratezza del 60% - se i genitori di 
una persona si sono separati prima che questa abbia compiuto i 21 anni.

I ricercatori hanno usato questi modelli anche per capire il livello d'intelligenza della persona, 
la stabilitÓ emotiva, l'estroversione e l'introversione. In alcuni casi, come per l'estroversione, 
Ŕ stato notato che lo studio dei Mi Piace ha la stessa accuratezza di un test della personalitÓ.

Mentre questo apre delle nuove possibilitÓ per il marketing, apre anche dei grossi varchi nella 
nostra privacy. Varchi che possono essere sfruttati da enti privati e governi per sapere di noi ci˛ 
che vorremo restasse privato. Considerata l'accuratezza del metodo e il basso costo, questo 
potrebbe dare molto facilmente uno spaccato di cosa pensano le persone di una nazione o di una 
cittÓ in qualunque momento.

"Crediamo che i risultati basati sui Mi Piace di Facebook possano essere applicati a un contesto 
pi¨ grande dei comportamenti digitali," ha dichiarato Michal Kosinski, direttore dello 
Psychometrics Centre di Cambridge. "Simili predizioni possono essere fatte con molti tipi diversi 
di tracce digitali, non solo usando Facebook, e in modo sorprendentemente accurato. Data la 
molteplicitÓ di tracce che le persone si lasciano dietro, sta diventando sempre pi¨ difficile 
controllarle."

"Sono un grande fan e sono un utente attivo di queste nuove tecnologie, incluso Facebook. Apprezzo 
i suggerimenti di libri da leggere su Amazon o che Facebook scelga per me quali sono gli 
aggiornamenti pi¨ importanti," ha continuato Kosinski, "ma posso immaginare una situazione in cui 
gli stessi dati e la stessa tecnologia possa essere usata per predire le idee politiche o 
l'orientamento sessuale e quindi porre in pericolo la libertÓ o la vita di un individuo."

"La sola possibilitÓ che ci˛ possa accadere potrebbe convincere le persone a smettere di usare 
queste tecnologie e diminuire la fiducia tra gli individui e le istituzioni."

Se volete mettere alla prova gli algoritmi potete dare un'occhiata a quest'app di Facebook che ha 
fatto un lavoro simile ai ricercatori di Cambridge o potete scaricare l'app originale e paragonare 
i risultati.

Nonostante ci sia sempre il sospetto che molti Mi Piace siano una frode, sarÓ giunto il momento di 
impostare meglio le impostazioni della privacy di Facebook?
Fonte pc facile.
Torna all'indice