bitche
bit-che ora accessibile anche con nvda.
Alberto Buffolino su nvda, 05\01\2013, h. 18.47.

non so se ricordate Bit-Che. In due parole, si tratta di un piccolo
software che permette di ricercare file torrent e lanciarne il download
senza dover girare per siti e siti via browser.
Detto questo, con la versione 2.0 di qualche tempo fa, Ŕ diventato
gestibile anche con NVDA, a patto di fare qualche piccola operazione.
Infatti, a primo impatto non sembra esser cambiato nulla dalla versione
inaccessibile. Tuttavia, immettete una chiave di ricerca, che so,
superman, giusto per esser sicuri di avere risultati.
Adesso, NVDA si posizionerÓ automaticamente su un oggetto che, anche
muovendosi col tab, viene chiamato semplicemente riquadro. A questo punto:
1. grazie alla navigazione a oggetti, posizionatevi sul primo oggetto
interno a tale riquadro, con i comandi NVDA+shift+virgola per il layout
laptop, o NVDA+2 del tastierino numerico per il layout desktop; NVDA
dirÓ elenco;
2. adesso, spostate il focus usando il comando NVDA+shift+backspace per
il layout laptop, o NVDA+shift+meno del tastierino numerico per il
layout desktop.
Se adesso vi muovete con le frecce, NVDA dovrebbe leggervi i risultati;
premete in ogni caso il tasto home per andare in cima alla lista.
Questo metodo funziona anche con il riquadro che si trova nelle info sul
file torrent, che mostra i file contenuti all'interno del torrent.
Infine, per accedere al menu contestuale dei risultati bisogna usare di
nuovo il secondo comando, quindi NVDA+freccia destra... o, pi¨
semplicemente, il plugin di cui ho appena scritto in lista, rightClickMenu.
Torna all'indice