Vai alle sezione social Vai al menu dei link

Accessibilità del vocabolario della lingua greca di Franco Montanari, seconda edizione (versione per non vedenti) - Loescher 2005

Accessibilità: 

Parzialmente accessibile con script

Giudizio tecnico generale: 

Il vocabolario, con lo script realizzato (vedi strumenti prodotti), risulta accessibile.
Con l’utilizzo del sommario sottostante è possibile passare direttamente alla sezione d’interesse

Software utilizzato: 

Microsoft Windows XP con Jaws per Windows 4.50, 4.51, 5.0, 6.20, 7.10, 8.0

PREMESSA

Nell'ambito della fruttuosa collaborazione fra il C.I.S.A.D. e la casa editrice Loescher, quest'ultima ha messo a disposizione del nostro centro una versione del vocabolario di greco antico "GI" di Franco Montanari con interfaccia adatta all'uso degli screen reader.
La modifica principale di questa versione del CD-ROM riguarda la grafia del testo greco, e la conseguente eliminazione della tastiera virtuale, funzione presente nella versione originale per facilitare l'inserimento dei caratteri greci nei campi di ricerca.
Il testo greco è stato traslitterato in caratteri latini, con criteri di corrispondenza fonetica che documenteremo in seguito (fase di scrittura).
Si può richiedere la versione del CD-ROM accessibile direttamente alla casa editrice Loescher, inviando il CD-ROM originale precedentemente acquistato.
I riferimenti della Loescher sono:

Loescher Editore - Servizio Clienti
Via Vittorio Amedeo II, 18
10121 TORINO
Telefono: 011 56 54 111 - Fax: 011 56 25 822
e-mail: clienti@loescher.it

SOMMARIO

INSTALLAZIONE

Il programma non richiede installazione, per lanciarlo è sufficiente inserire il CD-Rom nel lettore, selezionare il comando Esegui dal menu Avvio e scrivere d:\loe.exe, dove per "d" si intende la lettera corrispondente al lettore CD-Rom. Premere Invio per eseguire.

DISINSTALLAZIONE

Nessuna fase di disinstallazione

STRUTTURA PRINCIPALE DELL’INTERFACCIA UTENTE

La finestra dell'applicazione è composta da tre sezioni principali (TAB):

  • Indice generale (ALT + I)
  • Ricerca Semplice (ALT + S)
  • Ricerca Avanzata (ALT + V)

Tutte le sezioni di applicazione sono state rese accessibli.

L'indice generale presenta una serie di informazioni di carattere generale sull'opera.

La ricerca semplice consente di effettuare ricerche rapide richiedendo solamente il lemma.

La ricerca avanzata consente di affinare le ricerche aggiungendo nuovi criteri di selezione.

La presenza di una barra dei menu standard consente di accedere rapidamente ai comandi principali.

FASE DI LETTURA

In questa fase vengono elencate le principali scorciatoie tastiera di ogni sezione.

N.B.: Per una migliore lettura ed un corretto utilizzo del programma ricordarsi di controllare che la finestra dell'applicazione sia aperta alla massima dimensione.

La barra dei menu

La barra dei menu è accessibile in tutti i suoi elementi ed essendo standard segue le normali regole di Windows. Di seguito l’elenco dei menu e delle rispettive scorciatoie tastiera:

  • File: ALT + F
  • Modifica: ALT + M
  • Trova: ALT + T
  • Documento: ALT + D
  • Finestra: ALT + N
  • Aiuto: ALT + ?

Occorre analizzare la fase di lettura per ognuna delle finestre in esame:

Finestra INDICE GENERALE

Per attivare l’INDICE GENERALE usare la scorciatoia tastiera ALT + I. Per leggere le varie sezioni dell'INDICE GENERALE fare riferimento alle informazioni che attraverso lo script fornisce la sintesi vocale. Per uscire da un argomento dell'Indice Generale e tornare nella sezione dell'indice usare la scorciatoia tastiera ALT+A.

Finestra RICERCA SEMPLICE

La finestra di ricerca semplice è attiva subito dopo aver lanciato il programma, in ogni caso e in qualunque sezione del vocabolario ci si trovi, per attivare la ricerca semplice premere la scorciatoia tastiera ALT + S.

La pagina di ricerca semplice è composta da una casella di testo in cui digitare il lemma da ricercare. E' possibile cercare un lemma preciso oppure utilizzare i caratteri jolly o gli operatori booleani per estendere la ricerca.

Per approfondire il discorso sulla ricerca mediante operatori logici o caratteri jolly leggere la fase di ricerca più avanti in questo documento. Per vedere la tabella di translitterazione tra i caratteri greci e caratteri latini bisogna andare nella fase di scrittura .

Elenco dei pulsanti e delle rispettive combinazioni di tasti per la finestra RICERCA SEMPLICE

  • Esegui Ricerca: INVIO oppure ALT + E
  • Interrompi ricerca: ESC; può risultare utile quando si effettuano ricerche complesse mediante l’utilizzo di operatori logici o caratteri jolly che richiedono un certo tempo di elaborazione
  • Modifica ricerca: ALT + O oppure ESC; si attiva solo dopo che è stata effettuata una ricerca. Consente di migliorare una ricerca modificando i criteri.
  • Nuova ricerca: ALT + U

Finestra RICERCA AVANZATA

Per attivare la ricerca avanzata premere la scorciatoia tastiera ALT + V.

La Ricerca avanzata, oltre a conservare tutte le possibilità della ricerca semplice, presenta i seguenti campi di interrogazione:

Tutto testo: cerca il testo senza distinzioni di lingua all’interno del dizionario. Questo campo è utile per condurre ricerche specifiche con l’aiuto degli operatori logici (per il loro uso vedi la Fase di Ricerca).

Traducenti: limita la ricerca ai traducenti, ovvero ai principali significati di un termine greco.

Esempi greci: limita la ricerca alle parole che compaiono negli esempi in lingua.

Traduzioni in italiano: limita la ricerca ai termini italiani presenti nelle traduzioni degli esempi.

Fonti: limita la ricerca alle voci del dizionario in cui compare un determinato autore, una determinata opera. Per individuare la corretta abbreviazione del nome dell'autore da inserire nel campo Fonti, è possibile ricercare con i tasti Ctrl+F3 il nome desiderato in Indice generale/Autori e Opere.

Etimologia: limita la ricerca alla parte della voce che contiene informazioni etimologiche. Per campo etimologico in questo caso si intende la formazione di composti e derivati della lingua greca. (ad esempio: inserendo in questa maschera la parola greca "mache" (battaglia) si otterranno tutti i termini collegati dal punto di vista della radice semantica, tra cui: màcomai, màchimos, sùmmachos).

Anche per la Ricerca Avanzata valgono i seguenti comandi:

  • Esegui Ricerca: INVIO oppure ALT + E
  • Interrompi ricerca: ESC; può risultare utile quando si effettuano ricerche complesse mediante l’utilizzo di operatori logici o caratteri jolly che richiedono un certo tempo di elaborazione
  • Modifica ricerca: ALT + O oppure ESC; si attiva solo dopo che è stata effettuata una ricerca. Consente di migliorare una ricerca modificando i criteri.
  • Nuova ricerca: ALT + U

FASE DI SCRITTURA

Per inserire nei campi di editazione predisposti i lemmi da ricercare bisogna far riferimento al seguente elenco delle corrispondenze alfabetiche, valido per le lettere minuscole e maiuscole:

a : alfa;
b :
beta;
g :
gamma;
d :
delta;
e :
epsilon;
z :
zeta;
ev :
eta;
th :
theta;
i :
iota;
k :
kappa;
l :
lambda;
m :
mi;
n :
ni;
x :
xi;
o :
omicron;
p :
pi;
r :
ro;
s :
sigma centrale e finale;
t :
tau;
u :
ypsilon;
f :
fi;
ch :
chi;
ps :
psi;
ov :
omega;
W :
digamma;

Vocali con accento:

á : alfa con accento acuto - sul display braille punti 1 6 8 e per il braille tradizionale punti 3 4 5 ;
à : alfa con accento grave - sul display braille punti 1 2 3 5 6 8 e per il braille tradizionale 1 2 3 5 6 ;
â : alfa con accento circonflesso - sul display braille punti 1 6 7 8 e per il braille tradizionale punti 1 6 ;
é : epsilon con accento acuto - sul display braille punti 1 2 3 4 5 6 8 e per il braille tradizionale punti 1 2 4 6 ;
è : epsilon con accento grave - sul display braille punti 2 3 4 6 8 e per il braille tradizionale punti 1 4 ;
év : eta con accento acuto - sul display braille (2 caratteri) punti 1 2 3 4 5 6 8 e punti 1 2 3 6 e per il braille tradizionale punti 1 2 3 4 5 6 ;
èv : eta con accento grave - sul display braille (2 caratteri) punti2 3 4 6 8 e punti 1 2 3 6 e per il braille tradizionale punti 2 3 4 6 ;
êv : eta con accento circonflesso - sul display braille (2 caratteri) punti 1 2 6 7 8 e punti 1 2 3 6 e per il braille tradizionale punti 1 2 6 ;
í : iota con accento acuto - sul display braille punti 1 4 6 8 e per il braille tradizionale punti 1 2 4 5 6 ;
ì : iota con accento grave - sul display braille punti 3 4 8 e per il braille tradizionale punti 3 4 ;
î : iota con accento circonflesso - sul display braille punti 1 4 6 7 8 e per il braille tradizionale punti 1 4 6 ;
ó : omicron con accento acuto - sul display braille punti 1 4 5 6 8 e per il braille tradizionale punti 2 4 6 ;
ò : omicron con accento grave - sul display braille punti 3 4 6 8 e per il braille tradizionale punti 3 4 6 ;
ú : ypsilon con accento acuto - sul il display braille punti 1 5 6 8 e per il braille tradizionale punti 1 2 5 6 ;
ù : ypsilon con accento grave - sul display braille punti 2 3 4 5 6 8 e per il braille tradizionale punti 1 2 3 4 5 ;
û : ypsilon con accento circonflesso - sul display braille punti 1 5 6 7 8 e per il braille tradizionale 1 2 3 6 ;
óv : omega con accento acuto - sul display braille (2 caratteri) punti 1 4 5 6 8 e punti 1 2 3 6 e per il braille tradizionale punti 2 4 5 ;
òv : omega con accento grave - sul display braille (2 caratteri) punti 3 4 6 8 e punti 1 2 3 6 e per il braille tradizionale punti 1 2 3 4 5 ;
ôv : omega con accento circonflesso - sul display braille (2 caratteri) punti 1 4 5 6 7 8 e punti 1 2 3 6 e per il braille tradizionale punti 3 4 5 6 .

Inoltre nel testo italiano sono stati eliminati i segni fluttuanti di fonetica che si trovano in combinazione con vocali o consonanti; questa modifica riguarda soprattutto l'ambito delle etimologie (inserite dopo il lemma) che contengono confronti fra parole appartenenti a lingue di matrice indoeuropea, i cui grafemi sono particolarmente ricchi di segni fonetici.
Nel testo greco i segni diacritici sono stati mantenuti nella traslitterazione secondo questo criterio:

segno di "chiocciola" della tastiera = spirito aspro (preposto alla vocale);
segno di "circonflesso" della tastiera = accento circonflesso greco.

Sono stati eliminati i segni di: spirito dolce; quantità prosodica (lunga, breve, ancìpite); dieresi. L'indicazione metrica di piede breve o lungo è semplificata in piede lungo.
Lo iota sottoscritto si trova posposto alla vocale ed è inserito fra parentesi tonde.

FASE DI RICERCA

Il programma gestisce un modulo di ricerca molto interessante e soprattutto flessibile grazie sia alle diverse categorie sulle quali impostare la ricerca sia all’utilizzo degli operatori logici e dei caratteri jolly.

Gli operatori logici

- O (operatore OR; simbolo .o): cerca le voci in cui compaiono l’uno o l’altro dei termini separati dall’operatore. Ad esempio "anche .o se" ricerca tutte le voci in cui compare una delle due parole "anche" e "se".

- E (operatore AND, simbolo .e): cerca le voci in cui compaiono entrambi i termini separati dall’operatore. Ad esempio "anche .e se" ricerca tutte le voci in cui compaiono entrambe le parole "anche" e "se".

- NON (operatore NAND o NOT AND, simbolo .n): cerca le voci in cui compare il termine che precede l’operatore e non compare quello che segue. Ad esempio "anche .n se" ricerca tutte le voci in cui compare la parola "anche" ma non compare la parola "se".

- VICINO A (simbolo .v): cerca le voci in cui compaiono entrambi i termini separati dall’operatore entro una distanza di 5 parole l’uno dall’altro. Ad esempio "anche .v se" ricerca tutte le voci in cui compaiono le parole "anche" e "se" a una distanza uguale o inferiore a 5 parole (cioè con 4 parole o meno comprese fra l’una e l’altra).

- NON VICINO A (simbolo .nv): cerca le voci in cui compare il termine che precede l’operatore senza che compaia il termine che segue l’operatore entro 5 parole di distanza. Ad esempio "anche .nv se" ricerca tutte le voci in cui c’è la parola "anche" senza che "se" compaia a meno di 5 parole di distanza.

- DISTANZA (simbolo .d seguito da uno spazio e da un numero): consente di variare il parametro di distanza rispetto al valore 5 assunto per default. Ad esempio ".d 10 anche .v se" ricerca tutte le voci in cui compaiono le parole "anche" e "se" a una distanza uguale o inferiore a 10 parole (cioè con 9 parole o meno comprese fra l’una e l’altra). Il parametro distanza può essere variato più volte nella stessa stringa di ricerca.

- SEGUITO DA (simbolo .s oppure uno spazio): cerca le voci in cui il termine precedente l’operatore è immediatamente seguito dal termine che segue l’operatore. Ad esempio "anche .s se" (oppure "anche se") ricerca tutte le voci in cui compare la locuzione "anche se".

N.B.: Nelle espressioni che contengono più operatori, l’ordine di esecuzione è il seguente: prima SEGUITO DA, poi E, NON, VICINO A, NON VICINO A e per ultimo O. L’ordine delle operazioni può essere variato mediante l’uso delle parentesi tonde.

I caratteri jolly

? (punto interrogativo): equivale a un qualunque carattere. Ad esempio "quest?" ricerca tutte le occorrenze di "quest" seguito da un solo altro carattere (questo, questa, questi ecc.). Si può usare più volte e in ogni posizione all’interno della parola: ad esempio "am??c?" ricerca tutte le parole di sei lettere in cui le prime due lettere sono "am" e la quinta è "c".

* (asterisco): equivale a più caratteri arbitrari (più di uno, uno o nessuno). Ad esempio "acquisit*" ricerca tutte le occorrenze di parole che iniziano con "acquisit" (acquisitabile, acquisitare, acquisitato, ecc.). Può essere usato più volte, in qualunque posizione nella parola, anche in combinazione con il punto interrogativo.

! (punto esclamativo): serve a variare la desinenza di una parola cercata: "tram!a!are!onto" equivale a "trama .o tramare .o tramonto".

Gli operatori logici e i caratteri jolly possono essere combinati per costruire ricerche complesse. Si osservi però che in generale è conveniente iniziare una ricerca con un’impostazione semplice a tutto testo, scartando poi le occorrenze non volute, piuttosto che avventurarsi in richieste troppo complicate. Le ricerche con l’asterisco nelle prime posizioni (come "a*") o all’inizio di parola (come "*zione") sono necessariamente più lente. Una ricerca che si prolunga troppo può essere interrotta con il pulsante Interrompi (ESC).

FASE DI STAMPA

Nessuna funzione di stampa.
Se si vuole stampare il contenuto di una finestra, è necessario copiarlo dapprima negli appunti di Windows, e quindi da qui nel word processor utilizzato. In pratica, dopo aver evidenziato il testo (spostando il cursore mentre si tiene premuto il tasto Shift/Maiusc), lo si trasferisce negli Appunti di Windows con Ctrl+Ins. Il comando per inserire il testo copiato dagli Appunti nel word processor dipende da quest'ultimo (generalmente Ctrl+V). Si possono trasferire sino a 256 caratteri.

CONSULTAZIONE DELL'HELP

Per accedere all’help principale del programma occorre aprire il sottomenu Aiuto (ALT + ?) e scegliere la voce sommario. Una volta aperto oltre a leggerlo interamente è possibile saltare da un link all’altro con il tasto TAB e "navigare" il link selezionato con il tasto INVIO.

FASE DI CONFIGURAZIONE

Il programma non gestisce delle proprie impostazioni di configurazione.
La risoluzione video utilizzata per la sperimentazione è di 800 per 600 pixel e i colori impostati a 32 bit.

INTEGRAZIONE CON ALTRO SOFTWARE

Nessuna integrazione con altro software.

Strumenti prodotti: 

Scaricare lo script autoinstallante per versione S.O. a 32bit setup_loe.exe

Scaricare lo script autoinstallante per versione S.O. a 64bit setuploeX64.exe

Per installare tale script seguire le istruzioni che vengono date contestualmente a video.

 

PROBLEMI CON DISPLAY

Nessuna informazione per il momento.

Contatti

Per informazioni:

Tel: +39 051.33.20.90 -  Fax: +39 051.33.26.09
Mail: corsi@cavazza.it
formazioneprofessionale.cavazza@pec.it 
cisad@cavazza.it

 

Social